L’ERC compie 10 anni

ERC week a Trento

Compie dieci anni lo European Research Council (ERC), organismo dell’Unione Europea che finanzia i ricercatori e le ricercatrici di eccellenza di qualsiasi età e nazionalità che intendono svolgere attività di ricerca di frontiera negli Stati membri dell’UE o nei Paesi associati. Tutta Europa festeggia questo primo importante traguardo con una settimana di incontri e seminari dal 13 al 19 marzo. L’Università di Trento, che in questi anni ha ottenuto il finanziamento di 23 progetti ERC, partecipa alla “ERC Week” con un incontro con alcuni/e responsabili di progetti ERC che racconteranno cosa significa fare ricerca europea “di frontiera”.

Il programma prevede in apertura l’intervento di Giorgio Vallortigara, prorettore alla ricerca dell’Università di Trento, sul tema “10 anni di ERC all’Università di Trento”. A seguire un dialogo con i ricercatori e le ricercatrici che hanno vinto un ERC: Francesca Demichelis (CIBIO, UniTrento), Stefani Scherer (Dipartimento Sociologia e Ricerca sociale, UniTrento), Gianni Dal Maso (matematico, SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati). Modera la giornalista scientifica Nicla Panciera.

Stefani Scherer (Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale) ha concluso nel 2014 lo Starting Grant “FamIne, Families of Inequalities − Social and economic consequences of the changing work-family equilibria in European Societies”. Il progetto è stato uno dei due primi ERC Starting Grant in cui Trento era Host Institution (HI – sede amministrativa) nel VII Programma Quadro.

Francesca Demichelis (CIBIO – Centro Biologia Integrata) ha vinto il primo Consolidator Grant ERC in cui Trento è Host Institution (HI – sede amministrativa) nel programma Horizon 2020. Il progetto dal titolo SPICE, Synthetic Lethal Phenotype Identification through Cancer Evolution Analysis, è partito nel 2015 e si concluderà a settembre 2020.

Gianni Dal Maso (SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati) è stato vincitore di un ERC Advanced Grant QuaDynEvoPro, Quasistatic and Dynamic Evolution Problems in Plasticity and Fracture, partito a marzo 2012 e che si è appena concluso.