I nonni che credono a vecchi miti sulla salute possono mettere a rischio i nipoti

I nonni che credono a vecchi miti sulla salute possono mettere a rischio i nipoti

Molti nonni prendendosi cura dei loro nipoti seguono miti obsoleti sulla salute e la genitorialità che potenzialmente potrebbero comportare gravi rischi per i bambini: questo secondo una nuova ricerca pediatrica portata avanti dal Northwell Health.

Lo studio, guidato da Andrew Adesman, MD, verrà presentato al congresso dell Società Accademica Pediatrica che si terrà a San Francisco dal 6 al 9 maggio. Il Dr. Adesman, che dirige il Cohen Developmental and Behavioral Pediatrics Medical Center a New Hyde Park, ha concentrato in particolare la sua ricerca sulle difficoltà che i nonni devono affrontare da soli nel crescere i figli dei loro figli.

Quando i nonni sono coinvolti, può essere una cosa meravigliosa per i nipoti ma certamente questo comporta diverse difficoltà in termini di stile di vita e di salute mentale e fisica per le persone più anziane, ha detto il Dr. Adesman. Nei questionari, una percentuale abbastanza grande del campione di nonni sentiva di star facendo un buon lavoro ma riconosceva la mancanza di un supporto adeguato e il fatto che questo loro ruolo avrebbe potuto emarginarli nel gruppo dei loro coetanei.

Più di 7 milioni di nipoti negli Stati Uniti, nel 2012 venivano accuditi esclusivamente dai loro 2,7 milioni di nonni, secondo l’US Census Bureau. I fattori che contribuiscono a questo fenomeno in crescita includono problemi con le droghe, con la giustizia o con la salute fisica o mentale dei genitori, ha detto il Dr. Adesman.

Nei decenni che sono trascorsi da quando i nonni allevarono i propri figli, molte pratiche genitoriali e credenze sulla salute si sono evolute: alcuni nonni inconsapevolmente potrebbero così costituire una potenziale minaccia per i loro nipoti. Ad esempio, in uno degli studi del Dr. Adesman, “”Potential Health Risks to Children When Grandparents Raising Their Grandchildren Subscribe to Out-Dated Health Beliefs”, il 44 per cento dei 636 nonni che hanno completato un questionario dettagliato credevano erroneamente che “i bagni di ghiaccio sono un buon modo per far scendere la febbre molto alta”. Tuttavia, i bagni di ghiaccio comportano seri rischi di ipotermia.

Più in particolare, quasi un quarto di questi nonni non sapeva che “i neonati dovrebbero essere messi a dormire sulla schiena, non sulla pancia o di lato – un importante fattore di rischio per la sindrome di morte infantile improvvisa (SIDS).

I pediatri possono aiutare i nonni che allevano i loro nipoti aggiornandoli sulle recenti raccomandazioni sanitarie e metodi di genitorialità, dice il Dr. Adesman.

È importante che i pediatri non commettano l’errore di prendere per scontato che, dal momento che questi nonni hanno già allevato bambini, possiedano la saggezza dell’età, ha aggiunto.

Negi altri suoi due studi correlati, Adesman e il suo team ha intervistato 774 nonni che si identificavano come educatori primari di uno o più nipoti. Il questionario era mirato a caratterizzare le fonti di sostegno a questi nonni e valutarne l’impatto, nonché identificare bisogni d’aiuto insoddisfatti.

Lo studio, “Adequacy of Psychosocial Supports for Grandparents Raising Their Own Grandchildren”, ha evidenziato che un nonno su 10 dichiara di non aver avere alcun sistema di supporto, mentre un ulteriore 12% riferisce che il loro sistema di supporto non soddisfa le loro esigenze più importanti. Inoltre, il 71 per cento riferisce che le loro responsabilità genitoriali avevano limitato le loro possibilità di socializzare con gli amici, e quasi un terzo ha indicato che allevare il loro nipotino aveva sfavorevolemnte influenzato il rapporto con il o la partner.

Uno dei principali risultati di questo studio è che i nonni che allevano i nipoti, dovranno probabilmnete affrontare problemi di salute fisica ed emotiva, e in questo i gruppi di sostegno possono fare la differenza, ha detto il Dr. Adesman.

Esperienze di genitorialità, auto-percezioni, le sfide e altri fattori che coinvolgono questi nonni sono stati l’oggetto dell’ultimo studio di Adesman, “Parenting Experiences and Self-Perceived Parenting Abilities of Grandparents Raising Their Own Grandchildren”. La ricerca ha indicato che quasi un terzo ha riferito di avere un problema medico che interferiva con la loro capacità di prendersi cura del nipote. Inoltre, molti nonni hanno detto che la scelta di fare da genitore ai loro nipoti aveva influenzato negativamente la propria salute emotiva (40,3 per cento) o fisica (32,4 per cento).

Penso che i pediatri dovrebbero valutare non solo la salute e il benessere del bambino, ma anche informarsi sulla salute fisica e sociale dei nonni che hanno assunto la responsabilità di crescere quel bambino,” suggerisce il Dr. Adesman. Perché anche se i nonni spesso si sono offerti di assumere questo ruolo, non è qualcosa che avevano progettato e può rappresentare una sfida in molti domini. Molti nonni sono all’altezza della sfida, ma comunque questo può comportare alcuni costi.